lunedì 30 marzo 2015

Pasta Frolla VEGAN - Light con gusto (no uova latte burro)

Buongiorno mondooooooo :D
Eh sì, oggi ho trovato il coraggio di USCIRE DALLA LATITANZA!!!!
Niente crimini all'orizzonte, se non quello di essere stata così oberata di lavoro che seppur riuscivo a pasticciare in cucina, poi non avevo uno straccio di energia e di pazienza per mettermi al pc a trascrivere ciò che avevo creato.

Ma ora si cambia musica! A partire da oggi!! 
Il bello è che Marzo è stato il mese più proficuo per la mia cucina,
ricca di esperimenti, rivisitazioni e grandi classici Y

Ecco, a proposito... vi sparo subito una chicca:

Per la prima volta ho provato a riprodurre una ricetta di Luca Montersino:
La Pasta frolla vegana, ispirata sia dal fatto che la sera prima avevo cenato con prodotti vegan, sia perchè il mio papone ha un problema di ipercolesterolemia per cui sto cercando di aiutare la sua alimentazione golosa alleggerendo o abolendo la quantità di grassi animali e vegetali 
(In questa ricetta decisamente NO UOVA, BURRO, LATTE).

                   Commento a caldo?  Questa ricetta è una bomba ^_^
                Semplicissima, leggera, oltre le mie più rosee aspettative.
                         Basta, ho deciso:
NON LA MOLLO PIU' !!! 


PASTA FROLLA VEGAN  di Luca Montersino:
                                      Per foderare e decorare una teglia di 22 cm

INGREDIENTI:                                    

  • 250 gr farina
  • 125 gr zucchero di canna
  • 65 gr acqua
  • 70 ml tra olio mais ed evo*
  • 6 gr lievito *



PREPARAZIONE:

Primo step: Versare in una ball o in una ciotola lo zucchero e l'acqua e mescolare in modo tale che la maggior parte dello zucchero si sciolga in soluzione. Ci vorranno alcuni minuti.

Variante casuale: leggendo una ricetta in cui diceva di usare un "pentolino", io ho intuito che gli ingredienti andassero sul fuoco a fiamma dolce, così ho fatto e, pur cambiando procedimento, la frolla è venuta divina!


Secondo step: Sciolto lo zucchero, aggiungete il quantitativo di olio e mescolare con un cucchiaio di legno. Ora, aggiungere la farina e il lievito setacciati e amalgamare il tutto fino a formare un panetto sì morbido, ma non appiccicoso.

Arrivati a questo punto, spolverare leggermente l'impasto con la farina e lasciarlo riposare in frigo per un'oretta, così da farlo arrivare alla giusta consistenza.













NOTE:

- Scelta dell'olio: io ho seguito questo dosaggio, ma se utilizzate un olio extra vergine d'oliva particolarmente forte, il consiglio è quello di usare solamente olio di mais.

- Quanto lievito?: mettendone 6 gr, la frolla diviene friabile, molto soffice quasi come una nuvola. Se si desidera una consistenza croccante, ridurlo a 1/2 cucchiaino (la punta).

Se scaldate acqua e zucchero, dovete aspettare che la soluzione zuccherina si intiepidisca per poi proseguire con la ricetta, oppure formare il panetto di frolla ma prima di metterlo in frigo accertarsi che questo si sia freddato del tutto.


            Crostata vegana alla marmellata di albicocche


4 commenti:

  1. Brava, sicuramente la proverò.....Prima di diventare vegana ho seguito molto Montersino, ma da quando in qua fa ricette vegane?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura :) Effettivamente ha stuoito anche me, non è solito far dolci con queste caratteristiche; probabilmente la richiesta di preparazioni vegan è così aumentata che anche i più grandi maestri hanno dovuto abbracciare questa linea di pensiero.

      Elimina
  2. Linea di pensiero...

    RispondiElimina
  3. salve, a causa di allergie non posso usare il lievito, ho letto che spesso viene sostituito con aceto di mele e bicarbonato, come posso seguire la ricetta e apportare questa modifica? se invece il lievito non lo metto proprio va bene lo stesso?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...